A Roma c’e’ una brutta abitudine di fare gli hamburger con un pezzo magrissimo della razza piemontese (sopratutto la carne degli allevatori “La Granda”) ignorando completamente che tale razza e la mancanza di grasso non e’ adatta affatto agli hamburger. Il risultato e’ triste: panini “gourmet” che hanno tanto sapore quanto un pezzo di carne congelata. E’ una vergogna che una bestia deve morire per finire dentro un piatto che non esalta le sue caratteristiche. Ora basta. Lasciate perdere questi panini imbarazzante. Usate la razza piemontese per la tartare tagliata al coltello. Vi mostro come si fa un vero hamburger. (leggi su Scatti di Gusto…)